PACCHETTI DELLE STRUTTURE

ESPLORIAMO IL VERSANTE NORD-EST DELL’UMBRIA

IL CASALINO è un accogliente agriturismo nel cuore della campagna Umbra, adagiato sui contrafforti dei monti che dominano Gualdo Tadino ed Assisi, nei pressi della frazione di Poggio S. Ercolano (castello avanzato di Perugia nel 1470). È circondato da una natura ancora incontaminata, ed è situato in una zona strategica vicino ai più affascinanti luoghi di interesse storico, artistico, ed enogastronomico (Assisi, Gubbio, Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Perugia). In questo week end lungo vi guideremo alla scoperta del territorio tra natura e prodotti tipici!!

Disponibilità

Costo

Cosa comprende

Richiedi Informazioni

Informativa Privacy Umbria Green Holidays
Se non lo hai ancora fatto consulta la nostra informativa sulla Privacy Policy

Dichiaro di aver compiuto 16 anni di età, di aver letto, compreso ed accettato l'informativa Privacy di Umbria Green Holidays

Info pacchetto

Giovedì

BICI & BIRRA. Arrivo in struttura e sistemazione. Iniziamo a conoscere il territorio che ci circonda con una bella escursione guidata con bicicletta a pedalata assistita in direzione Monte Maggio (m. 1361) e Monte Nero (m.1413). Ci troviamo nell’’area SIC IT5210014 – Monti Maggio – Nero ad est dell’abitato di Gualdo Tadino, al confine con la Regione Marche che interessa i comuni di Gualdo Tadino e Nocera Umbra, coprendo una superficie di circa 1.563 ha. Il sito di interesse comunitario è caratterizzato da pareti rocciose e da vasti pianori sulle aree sommitali con presenza di cavità ipogee e forre. Raggiungeremo con le nostre compagne di viaggio su 2 ruote la sommità dell’area che ci regalerà una vista meravigliosa sulla valle. La lunghezza è di circa 32 km con difficoltà media. Al termine della pedalata, per reintegrare i liquidi consumati, ci attenderà una degustazione a base di birre artigianali presso lo stabilimento della Flea a Gualdo Tadino. 

Venerdì

UN MISFATTO AMBIENTALE: CHI HA UCCISO IL GATTO SELVATICO? PARCO DEL MONTE CUCCO – Info tecniche: difficoltà E; dislivello 200 m; Km 8. 

Il Parco regionale del Monte Cucco rappresenta un patrimonio naturalistico incantevole grazie ai numerosi habitat della Rete Natura 2000 tutelati al suo interno. Nelle estese faggete a carattere monumentale che contraddistinguono i suoi paesaggi vivono numerosi mammiferi, tra le specie più interessanti è presente il lupo, in modo stabile ed il gatto selvatico. Per l’appunto Felix_39, uno dei gatti selvatici monitorati dai membri del programma di conservazione e reintroduzione di questa specie è stato trovato morto.

Il gps aveva cominciato a rimanere fermo troppo a lungo e, pur sperando che l’errore fosse strumentale, gli esperti hanno subito presagito il peggio. Felix_39 era un maschio di 4 anni, in piena salute e con un vasto territorio. La sua perdita segna sicuramente una battuta d’arresto nel programma, ma, ciò che spaventa ancora di più, è il fatto che la carcassa trovata, almeno ad un esame superficiale, non mostra segni riconducibili ad una morte naturale. Sono assenti, infatti, sia ferite che evidenze di qualche malattia. Il vostro compito, quindi, è scoprire come e perché Felix_39 sia morto, cosicché il colpevole possa essere assicurato alla giustizia e il numero dei gatti selvatici possa tornare a crescere.

L’escursione si svolge nei boschi secolari delle faggete del Monte Cucco ed è un trek ad anello che parte e termina a Pian delle Macinare. 

L’esperienza che vivrete è di totale immersione nella natura e divertimento estremo con i vostri amici e familiari! 

Sabato

A PIEDI CON GUSTO. Ci spostiamo nell’azienda agricola di Biscina situata nei pressi di Gubbio lungo un importante cammino escursionistico, la Via di Francesco che unisce il Santuario della Verna alla città serafica di Assisi. Qui Lucia vi condurrà nella sua oliveta per conoscere le caratteristiche delle olive locali, le esigenze agricole delle varie cultivar ed il difficile calcolo della resa delle olive per la produzione di un buon olio 100% umbro. A seguire il pranzo in struttura a base di prodotti tipici. Nel pomeriggio raggiungiamo il Castel d’Alfiolo ed Abbazia di Santa Maria D’Alfiolo per una visita del complesso probabilmente risalente all’anno mille! 

Per finire si consiglia una passeggiata urbana nel centro di Gubbio, bellissima cittadina umbra famosa per la “patente dei matti” e la crescia sul panaro con il friccò! 

Domenica

CACCIA AL TARTUFO. Spostandosi di qualche km si raggiunge la località Isola di Nocera Umbra a confine con il comune di Gualdo Tadino per vivere un’esperienza davvero unica ed indimenticabile. Il tartufo è un importante e ricercato fungo ipogeo e rappresenta una delle ricchezze naturali più importanti del territorio umbro. Nora e Stella, due cani lagotto, unica razza certificata per la ricerca del tartufo, vi accompagneranno con il loro imbattibile fiuto alla ricerca del diamante nero, chiamato così sin dall’antichità. L’esperienza prevede una prima spiegazione di conoscenza del tartufo e del suo ambiente naturale di crescita. Gli studi che hanno portato alla realizzazione di tartufaie coltivate in Umbria per preservare questo importante prodotto tipico ed i metodi di coltivazione e le tipologie di tartufi e piante micorizzate presenti. La seconda parte sarà dedicata alla ricerca vera e propria con i cani lagotti sul campo. Il tartufo raccolto verrà poi utilizzato alla fine dell’esperienza per una degustazione. Entrare nel mondo di questo fungo sui generis è affascinante e curioso e capire il legame speciale che c’è tra il tartufaio e il suo cane è qualcosa che rimarrà nella vostra memoria. L’attività è interessante e divertente allo stesso tempo. Al termine dell’esperienza si consiglia una passeggiata nel borgo medioevale di Nocera Umbra. Fine dei servizi. 

Adatto a MTB muscolari o elettriche.

CONTATTI

Indirizzo

Via Catanelli 70 | 06135 | Perugia

Richiedi info

Seguci su

Best Travel Theme

Elementor Demos

With Love Travel WordPress Theme you will have everything you need to create a memorable online presence. Start create your dream travel site today.