PACCHETTI DELLE STRUTTURE

CORSO DI ESCURSIONISMO: TREKKING CONSAPEVOLE. 

Paola e Daniela vi danno il benvenuto all’agriturismo “La Ginestrella”, oasi di pace immersa nella natura, ideale per trascorrere giorni di relax, nella tranquillità delle magnifiche valli dell’Umbria, cuore verde d’Italia. L’agriturismo “La Ginestrella” è il luogo ideale per visitare le vicine Assisi, Perugia, Gubbio e Spoleto, il maestoso Lago Trasimeno e tutti i magici castelli medievali sparsi sulla cima delle numerose colline, protette da una natura incontaminata che rendono il soggiorno in Umbria un’esperienza indimenticabile lontano dallo stress della frenetica vita moderna. Ad accogliervi una cucina dai profumi e sapori unici, che vi riporterà alla memoria le deliziose ricette della nonna, con piatti tradizionali e genuini. Cortesia e pulizia saranno al vostro servizio, in una cornice semplice ma curata, dove il tempo sembra essersi fermato, scandito dai ritmi della natura.

Il corso è rivolto a tutti gli amanti dell’escursionismo che vogliono apprendere le tecniche di base dell’avvicinamento all’escursionismo, non da professionisti, ma come camminatori in autonomia. Le lezioni teoriche saranno svolte in struttura mentre le attività pratiche e più consistenti del corso avverranno “sul campo”, andando alla scoperta delle aree naturali dell’Umbria.

Disponibilità

Costo

Cosa comprende

Richiedi Informazioni

Informativa Privacy Umbria Green Holidays
Se non lo hai ancora fatto consulta la nostra informativa sulla Privacy Policy

Dichiaro di aver compiuto 16 anni di età, di aver letto, compreso ed accettato l'informativa Privacy di Umbria Green Holidays

Info pacchetto

Giovedì

LEZIONE TEORICO/PRATICA IN STRUTTURA E NEI DINTORNI. Arrivo in struttura e sistemazione. Incontro con il gruppo e conoscenza dei partecipanti, delle loro motivazioni e del loro background. Nozioni inerenti le tecniche di movimentazione nell’ambiente, i rischi ed informazioni base di primo soccorso. Come saper utilizzare correttamente mappa e bussola attraverso esercitazioni pratiche di orientamento e lettura della cartina escursionistica nei dintorni della struttura. Cena e pernottamento

Venerdì

UN TREKKING A TUTTA NATURA: PARCO DEL MONTE CUCCO-Info tecniche: difficoltà E; dislivello 300 m; Km 8; Il Parco regionale del Monte Cucco rappresenta un patrimonio naturalistico incantevole grazie ai numerosi habitat della Rete Natura 2000 tutelati al suo interno. Forre, pareti calcaree, praterie, faggete con tasso ed agrifoglio saranno i paesaggi che ci accompagneranno lungo questa bellissima escursione ad anello. Si partirà dai prati di Pian delle Macinare camminando lungo il sentiero Italia 225 esplorando i suggestivi boschi del Monte Cucco. Scendendo lungo il versante nord-est costeggeremo il Rio Freddo considerata una delle più importanti forre dell’Appennino umbro-marchigiano. Si raggiungerà quindi la Val di Ranco per poi proseguire lungo un bellissimo sentiero dove si incontrerà la “Madre dei Faggi”, un bosco secolare formato da esempi maestosi di alberi che compongono un ambiente evocativo e fiabesco. Camminare in questi boschi significa infatti immergersi in un mondo quasi magico, fatto di scenari unici della natura che questa terra custodisce, inframmezzati di luci ed ombre create dal fitto fogliame degli alberi maestosi e suggestivi. E’ il Parco delle acque sotterranee e dei corsi d’acqua incontaminati, delle grandi faggete vetuste e delle grotte carsiche. E’ un’area protetta visitabile fino a quasi il “centro della terra”, attraverso la sua grotta con ben 30 km ed oltre di gallerie ed una profondità massima di quasi 100m, ma anche dall’alto” essendo uno dei siti di volo più conosciuti in Europa. Rientro in struttura, rielaborazione e cena.

Sabato

TREK & EREMI. MONTE SUBASIO. Difficoltà: E; Dislivello:400 m; Distanza:10 km. Spostamento con le macchine ad Assisi e parcheggio all’Eremo delle Carceri luogo di partenza ed arrivo dell’itinerario escursionistico ad anello. Il Parco del monte Subasio è un area regionale protetta di circa 7.500 ettari che si estende nel cuore dell’Umbria ad est di Assisi e che si distingue per i differenti tipi di vegetazione presenti quali: praterie, faggeta, formazioni a ginepro, rimboschimenti, che rappresentano per l’appunto alcuni degli habitat della Rete Natura 2000 tutelati all’interno dell’area protetta. Tra la fauna selvatica che vive in queste ambienti ricordiamo il lupo, il daino, il capriolo, il cinghiale, volpi, donnole, tassi e faine. Si possono inoltre osservare tanti rapaci notturni come il gufo comune ed il barbagianni e diurni come l’aquila reale, il gheppio ed il falco pellegrino. Partendo dal suggestivo eremo delle carceri (800m) il sentiero ci condurrà, dapprima all’interno di una rigogliosa lecceta, per poi raggiungere i prati sommitali del Monte Subasio. Arriveremo alla croce di Sassopiano (1124 m) dove si aprirà un bellissimo panorama sulla vallata umbra e sulla città di Assisi per poi proseguire e chiudere l’anello in direzione dell’Eremo delle Carceri. Uno dei luoghi storici più interessanti del territorio del Parco è proprio l’Eremo francescano delle Carceri. Questo complesso monastico, posto sulle pendici del Subasio a 800 metri di altitudine e a soli 5 km da Assisi, sorge in un ambiente molto suggestivo, caratterizzato da grotte naturali, probabilmente frequentate da eremiti già in età paleocristiana. Un leccio secolare presente all’Eremo delle Carceri è anche protagonista di una leggenda direttamente collegata a San Francesco: si narra che proprio da questa pianta il santo predicò agli uccelli, scena poi ripresa in numerose iconografie a lui dedicate. 

A fine escursione visita all’Eremo e alla città. 

Rientro in struttura, cena.

Domenica

METTIAMOCI ALLA PROVA: ORIENTEERING NEL PAESINO DI PALE E DINTORNI. Il paese si trova a circa 10 km da Foligno, nel cosiddetto territorio dell’Altolina e si sviluppa nei pressi del fiume Menotre, un piccolo fiume, con una buona portata d’acqua costante tutto l’anno che cade naturalmente nella forra immediatamente adiacente. È un territorio ricchissimo di cose interessanti, sia dal punto di vista storico-artistico che da quello naturalistico e paesaggistico. Visiteremo il piccolo borgo ed i suoi dintorni in maniera insolita, vale a dire attraverso una corsa di orientamento o orienteering, una disciplina sportiva nata agli inizi del XX secolo nei paesi scandinavi. Muniti di una bussola e di una cartina topografica disegnata appositamente, i partecipanti al gioco, dovranno completare un percorso definito dal passaggio obbligato presso alcuni punti di controllo (lanterne), nel minor tempo possibile. Si può giocare singolarmente o a squadre. La caratteristica di questa disciplina è la combinazione perfetta che si stabilisce tra l’attività fisica e quella mentale: sono infatti necessarie ottime doti di concentrazione, capacità di interpretazione della carta e del territorio, strategia e abilità di pianificazione per raggiungere il punto di controllo nel modo più veloce possibile rispetto alle proprie capacità fisiche. È un gioco divertente che non ha età quindi: Pronti, Partenza e….Via!

Rientro in struttura, pranzo, consegna degli attestati e … ci vediamo per sentieri!

CONTATTI

Indirizzo

Via Catanelli 70 | 06135 | Perugia

Richiedi info

Seguci su

Best Travel Theme

Elementor Demos

With Love Travel WordPress Theme you will have everything you need to create a memorable online presence. Start create your dream travel site today.